BookingClose
20Sep
27Sep
Esterno degli alloggi del Sunny Valley Vasca da bagno con tipici elementi tradizionali Impiati di risalta accompagnati da un fantastico tramonto vicino al Parco Nazionale dello Stelvio
 
 

Regalare emozioni è la nostra filosofia

La location esclusiva, la struttura e la professionalità dello staff trasformeranno il vostro soggiorno in un’esperienza unica, da vivere prima e da raccontare poi.

Location esclusiva

Questa esclusiva location è sottolineata dai profili delle montagne che la circondano, resa unica dall’assenza totale di inquinamento luminoso e luci artificiali visibili, dal silenzio assoluto interrotto solo dal soffiare dei venti, dai 2700 metri di altitudine dove l’emozione di toccare la volta celeste con un dito è quanto mai percettibile. Essa è illuminata dal sole sempre presente, grazie alla disposizione est-ovest della Vall’Alpe.

Struttura

Realizzato con materiali naturali, il Sunny Valley Kelo Mountain Lodge si inserisce con esclusività nel panorama dei rifugi Alpini. Dallo scavo in roccia sono state ricavate le pietre per costruire i muri e il tetto è stato realizzato interamente in scandole in larice: per questo, grazie all’utilizzo di pietra locale per il basamento e parte dei muri e al “Kelo”, un particolare abete lappone, la struttura è perfettamente compatibile e integrata con l’ambiente naturale che la circonda. Assemblata da operai Sami della Lapponia e artigiani Valtellinesi, soggiornare qui vi farà vivere l’emozione unica di essere avvolti e protetti da legni nordici ultracentenari, respirando i profumi di resina e licheni che ancor oggi rilasciano.

Kelo: il legno d’abete lappone che sfida il tempo e il gelo

kelo thumb
© Cacophony

“Kelo” è il nome lappone con cui si identificano gli abeti cresciuti nelle foreste a nord del Circolo Polare Artico che, dopo aver concluso il loro ciclo di vita (variabile dai 300 ai 500 anni), iniziano una lenta essiccazione che si concluderà solo 50 o anche 100 anni dopo. In questo lungo periodo, per effetto delle basse temperature e dei venti, gli abeti perdono rami e corteccia. Solo a quel punto vengono tagliati per far spazio ai nuovi alberelli. Il Kelo era impiegato originariamente per la costruzione delle case del popolo Sami in Lapponia. Il risultato è un materiale straordinario, una materia prima ecosostenibile che assicura un elevatissimo isolamento termico e non richiede alcun tipo di lavorazione aggiuntiva.

La peculiarità principale del Kelo è appunto l’elevato potere di isolamento termico: essendo fortemente limitato il periodo in cui può vegetare (solo due mesi all’anno) a causa delle basse temperature, della scarsa luce solare e dello stato di permafrost del terreno, la pianta cresce in maniera fortemente rallentata. Tutto ciò fa in modo che, con due soli mesi all’anno a disposizione per la crescita, in un ambiente disidratato a causa del freddo secco tipico delle zone subartiche, la pianta acquisisca una compattezza eccezionale favorendo cosi la capacità di impermeabilità termica. A causa del ridottissimo periodo annuo di vegetazione, piante di 400 o 500 anni hanno tronchi con un diametro non superiore ai 50 cm. Se si osserva la sezione di un tronco con una lente di ingrandimento, si può notare come gli anelli che determinano l’anzianità della piante di fatto siano estremamente ravvicinati gli uni agli altri. Nessun abete in vita è stato tagliato per soddisfare le necessità dell’industria turistica.

Persone

Il nostro personale competente e motivato saprà suggerirvi le migliori esperienze da vivere al Sunny Valley Kelo Mountain Lodge, in modo che possiate accogliere con un brivido le emozioni che sarete chiamati a vivere.